Base e Fondamenta di Danza Classica

Ti sei mai chiesto quale sia l’origine della danza classica? Oppure, perché la lingua usata in quest’arte sia il francese? O quanto tempo impieghi per imparare la danza classica?

Il balletto va inteso oltre ai passi. La danza classica ha origini e caratteristiche antichissime che la rendono la disciplina madre per eccellenza.

Io stessa mi occupo di insegnare danza classica tutti i giorni con il mio metodo ‘Danza Classica No Under 40’, per il pubblico delle donne over 40 e sento di avere una responsabilità che va oltre l’insegnamento e la trasmissione dei passi. Prima di tutto viene la storia, le basi e i fondamenti di quest’arte.

 

Un po’ di storia

Il Balletto, come lo conosciamo oggi, nasce nell’Italia del Rinascimento (XV secolo), ma fu in Francia che divenne una pratica di routine grazie a Luigi XIV, il “Re Sole”, che lo amava tanto da farne una pratica obbligatoria sia per gli uomini che per le donne della nobiltà come corso di compostezza ed eleganza.

Nel 1713 Luigi XIV fondò la prima accademia di danza classica denominata ‘Opera di Parigi’, la più antica al mondo dove per la prima volta furono prodotti e codificati tutti i passi, nonché la perfezione della tecnica e l’eleganza del movimento. Questo è il motivo per cui la lingua del balletto è universalmente francese.

 

Posizione di base della danza classica

Il balletto è molto complesso e questo è il motivo per cui si inizia da molto giovani, se si vuole diventare dei professionisti. Nel caso del balletto, le posizioni di base e la tecnica in generale sono basate sul en dehors.

La traduzione più vicina di questo termine sarebbe quella di mantenere gli arti inferiori, così come i fianchi, in rotazione esterna. L’obiettivo è formare un angolo di 180º con i piedi. Sicuramente, in questo momento verrà in mente l’immagine di questa posizione come un libro aperto.

 

Posizioni di base

Sempre con l’en dehors come punto di partenza, bisogna parlare di 5 posizioni dette basic in cui sia i piedi che le mani devono essere posizionati in un certo modo.

 

Prima posizione

In questo caso, i piedi sono rivolti verso l’esterno in una linea orizzontale con i talloni che quasi si toccano. Da parte sua, le braccia sono disposte a forma rotonda davanti al petto e i gomiti ben arrotondati.

 

Seconda posizione

È lo stesso del primo, ma qui i piedi equivalgono alla distanza di un piede. Le braccia si aprono largamente (leggermente ricurve) e formano una linea con le spalle.

 

Terza posizione

Il tallone di un piede dovrebbe essere posizionato davanti al centro dell’altro dove si trova l’arco del piede. Le braccia sono poste sopra la testa disegnando una cornice di un dipinto.

 

Quarta posizione

Qui i piedi della terza posizione sono separati l’uno dall’altro per formare la quarta in modo che un piede sia davanti alla stessa altezza del tallone. Da parte sua, un braccio è curvato in avanti e l’altro verso l’alto.

 

Quinta posizione

Per quanto riguarda questa posizione, i piedi rivolti verso l’esterno sono incrociati tallone contro tallone e punte dei piedi. Una posizione molto difficile da mantenere a causa della rotazione richiesta dai fianchi.

 

Qual è la particolarità del Metodo ‘Danza Classica No Under 40’?

È proprio la semplicità dei passi che ho scelto e che compongono questo metodo che la rende una Danza Classica sana e senza rischi di infortuni per le donne ‘Non Under 40’. Non ci sono infatti passi come: la quinta posizione, l’adagio, le gambe in aria, le piroette o i salti.

L’innovazione in questo caso non è stata quella di aggiungere, ma di togliere, semplificare e non complicare qualcosa che oggi è molto difficile per i maestri della disciplina della danza.

Uno dei fondamenti del mio metodo ‘Danza Classica No Under 40‘ è la selezione dei passi che compongono la struttura della classe. Una struttura che si articola in 3 fasi e che presta la massima attenzione all’anatomia delle donne Non Under 40.

 

  1. La Sbarra a terra: che permette alla donna di prepararsi fisicamente attraverso la prima fase per affrontare il lavoro di danza delle fasi successive.
  2. La Sbarra: con esercizi alla sbarra, a due mani, per lavorare su postura e braccia armoniche, equilibrio e controllo del movimento.
  3. Il Repertorio Classico: dove in ‘Base e Fondamenta’ non impari passaggi tecnici e coreografici ma impari cultura, storia, trama, personaggi. E questo porta allo studio della reverance, che è l’ultimo inchino di un ballerino étoile che possiamo vedere sul palco. Ogni reverance appresa in Danza Classica No Under 40 ha uno stile ben definito ed è un personaggio femminile iconico. In questo metodo vengono studiati 10 caratteri, come Odete, Kitri, Carmen, Giselle e così via.

 

E con questo metodo, appunto, si ottengono molteplici benefici che divido in 2 gruppi:

 

  • Quelli immediati, che si ottengono dopo 1 ora di lezione e che le allieve portano con sé durante la giornata: benessere fisico e mentale, un corpo più disteso e una sensazione di leggerezza.
  • Quelli ottenuti nel tempo, con frequenza costante 2 volte a settimana: postura elegante, movimenti armoniosi e femminili, braccia e gambe più toniche, equilibrio, coordinazione, musicalità, migliore mobilità e autostima oltre a imparare a ballare.

 

Musica

La musica viene prima e la danza classica come forma artistica si muove e si manifesta attraverso compositori come Tchaikovsky, Minkus, Stravinsky, Adolphe Adam che ci accompagneranno durante le lezioni di danza classica.

Il balletto è musica classica. Ci sono molti studi che confermano che l’ascolto di musica classica può aiutare le persone ad aumentare la propria efficienza, creatività e produttività. Questa teoria, chiamata “Effetto Mozart”, suggerisce che l’ascolto di compositori classici può migliorare l’attività cerebrale e avviare un processo complessivo di miglioramento, in termini di salute e benessere.

Quando le allieve No Under 40 iniziano un percorso di balletto, la musica è un pilastro che giocherà un ruolo fondamentale nella costruzione di una tecnica controllata e precisa. Per questo motivo anche la musica viene selezionata in base al livello e al risultato che si vuole raggiungere.

 

Lezioni di ‘Base e Fondamenta’

Come non potrebbe essere altrimenti, e sempre con il metodo ‘Danza Classica No Under 40’, abbiamo lezioni ‘Base e Fondamenta’, sia in presenza (presso le nostre sedi di Milano) che tramite Zoom (ancora una volta, per cercare di raggiungere tutte le donne che condividono questa passione e che, sempre di più, vogliono far parte della nostra bellissima community ‘No Under 40’).

E tu? Vuoi vivere un’esperienza di balletto senza alcuna intenzione di diventare una ballerina, ma ambiziosa di ottenerne tutti i benefici?

 

Chiedimi informazioni sulle lezioni ‘Base e Fondamenta’

condividilo

Lascia un commento

Potrebbero interessarti...

Blog

Come apparire 15 anni più giovane

Penso che una delle cose che le mie allieve imparano con le lezioni di ‘Danza Classica No Under 40’ (al di là di quello che …

Leggi l'articolo →
Blog

I miei 7 segreti per Migliorare la Memoria

Probabilmente non lo sai, ma dal momento in cui compi vent’anni inizi a perdere cellule cerebrali e, gradualmente, la perdita aumenta con l’età. Allo stesso …

Leggi l'articolo →
Blog

Danza Classica: Regole per principianti adulti sopra i 40

Sono molto entusiasta di vedere nuove allieve nella community che si è creata con ‘Danza Classica No Under 40’. Essendo qualcosa di nuovo per loro, …

Leggi l'articolo →