Danza classica: caratteristiche

Una delle cose che mi fa sorridere di più, perché vivo nel mondo della danza classica da più di 20 anni, è vedere come ci sono persone (anzi, la maggioranza) che, in realtà, non hanno idea di cosa sia la danza classica.

Non posso incolpare nessuno perché quest’arte è complessa e anche quelli di noi che ci dedicano tutta la vita hanno sempre cose da imparare. In ogni caso vorrei chiarire quali sono alcune delle sue caratteristiche principali. Cosa fa il balletto classico o la danza classica a seconda di come viene chiamata nel tuo paese.

Immagino che se sei una persona appassionata di danza classica, sai già che dietro a indossare un tutù c’è una vita di sacrifici e nuove cose da imparare continuamente, poiché questa è una carriera piena di sfide. Tuttavia, se il balletto non fa per te ma sei curiosa di saperne di più, ti incoraggio comunque a continuare a leggere, potrebbe sorprenderti.

 

Danza classica, oltre la danza

Come ti ho già detto, la danza classica va ben oltre l’apprendimento di salti, giri o passi. Ovviamente stiamo parlando di danza, ma include anche musica, costumi, recitazione, scenografie e coreografie.

È una disciplina completa in termini professionali e anche per la vita. Lo dico per mia esperienza personale sullo scenario da quando avevo 8 anni, che non è per niente facile e non è per tutti. So che c’è chi ancora associa il balletto alla fragilità nelle donne o al femminile negli uomini. La realtà è che siamo donne molto forti e sicure di sé perché abbiamo imparato da sole, cadendo migliaia di volte, a rialzarci e a fare meglio.

Dall’esterno forse non puoi nemmeno immaginare il livello di richiesta di professionisti della danza classica, è così alto che vivi in continua competizione (con le altre ballerine, sì), ma soprattutto con te stessa. L’obiettivo è essere ogni giorno migliori e migliorarci è qualcosa che ci insegnano e ci infondono fin dal primo giorno in cui ci avviciniamo alla sbarra.

La danza classica è un’arte completa perché tutto il corpo partecipa se ci pensi: il tronco, le gambe, le braccia, la schiena, la testa e i piedi… Anche il viso che dovrà trasmettere tutto ciò che la danza richiede affinché, senza parole, la storia raggiunga il grande pubblico.

Nel caso non lo sapessi, il balletto è un’arte molto antica, nasce alla corte del Re Sole a Parigi. Lo stesso Luigi XVI aveva stabilito che tutti i nobili dovessero imparare e praticare il balletto ogni giorno, era considerato un corso di sopportazione sia per le donne che per gli uomini.

 

Uno sport con molti vantaggi

Anche la danza classica è studio. Come ballerine professioniste, ci prepariamo instancabilmente fisicamente e psicologicamente ad affrontare molte ore di allenamento. Fondamentale è la parte psicologica, avere obiettivi in mente da raggiungere, saper gestire i propri sentimenti e prendersi cura del corpo come tempio sacro.

Se ci pensi, certo ci sono giorni duri per le ballerine ma sul palco non si dovrebbero vedere. Io ho ballato con la febbre, con estrema stanchezza, con i piedi pieni di vesciche e anche con una caviglia infortunata, trasmettendo solo il positivo è quello che ci viene chiesto e credimi che non è sempre facile. Anche questo è un aspetto che si allena e che si impara ed è essenziale se applicato alla vita. Impara a risolvere e a non pentirti.

E, sebbene molti non lo sappiano perché non hanno vissuto l’esperienza in un’accademia di danza classica, la realtà è che si studia anche. È la combinazione di teoria e pratica che, secondo me, rende le ballerine professioniste persone così interessanti, istruite ed eleganti. Studiamo lo stesso numero di materie che studiano i bambini che frequentano le scuole normali ma con la differenza di molte più materie legate solo al balletto. Viviamo ogni giorno con un abito tipico: mezze punte, collant, sottogonne e body, ma anche circondati da libri e tanta responsabilità.

 

Il balletto: un connubio tra arte e sport

E, naturalmente, oltre ad essere un’arte, è uno sport molto completo. Nella versione che ho ideato e che chiamo ‘Danza Classica No Under 40’, la danza classica è stata pensata e adattata per donne di 40, 50 e più anni così che si possano godere molti dei suoi numerosi benefici, come ad esempio:

Miglioramento dell’equilibrio, della consapevolezza del corpo, della tonificazione, della flessibilità, della postura, dell’eleganza e del senso del ritmo.

Grazie alla mia metodologia che abbraccia le donne con e senza esperienza, sarai sempre puntuale per entrare in questo bellissimo mondo.

 

Completando il questionario qui sotto puoi chiedermi informazioni sulle classi zoom, lezioni a Milano o sui nostri corsi online.

 

Ti aspetto per conoscere la tua storia.

 

Un grande abbraccio

Alina Quintana Dance Coach e creatrice di danza Danza Classica No Under 40.

condividilo

Una risposta

  1. Vedendo anche solo un saggio di mia figlia ho potuto vedere tutto il lavoro che c’è dietro le quinte del palcoscenico, costumi, luci, coreografie. La fatica di ballare con i piedi che fanno male sulle punte, ma si sorride perché si ama la danza

Lascia un commento

Potrebbero interessarti...

Blog

Le paure delle ballerine

  Sul palco siamo sempre viste come donne forti e sicure di noi. Come se ciò che facciamo fosse percepito senza fatica e senza rischi. …

Leggi l'articolo →
Blog

Nuova stagione della Metodologia ‘Danza Classica No Under 40’

La nuova stagione 2022-2023 del Metodo ‘Danza Classica No Under 40’ è carica di un ricco programma per allieve e future insegnanti, che potranno formarsi …

Leggi l'articolo →
Blog

Balletti Famosi: Bayadere

Questa sezione, iniziata un paio di mesi fa, continuerà a crescere e, dal mio punto di vista, uno dei modi migliori per avvicinarsi alla danza …

Leggi l'articolo →