Diventa una vera ballerina adulta di Danza Classica

Il sogno di diventare una ballerina è qualcosa che è presente in molte donne adulte. Donne che, da bambine, non sapevano ballare o che, per un motivo o per l’altro, hanno dovuto interrompere il loro viaggio in questo mondo meraviglioso che è la danza classica.

Donne vengono da me da tutto il mondo, alcune preoccupate di non sapere se quel sogno un giorno potrà realizzarsi, altre timorose dei pregiudizi della società, molte altre perse e deluse per aver provato dei corsi per adulti dove è stato chiesto loro di fare qualche esperienza e richiesta nell’esecuzione dei passaggi.

Il segreto della mia metodologia ‘Danza Classica No Under 40’ è che è specifica per le donne dai 40 ai 50 anni e oltre. Mi sono specializzata lavorando per anni e tutti i giorni con questo pubblico. Conosco le storie, le paure, i desideri e gli obiettivi di ognuna delle donne No Under 40 che custodiscono il sogno del balletto in un piccolo posto del loro cuore.

Questa è stata la chiave per realizzare una metodologia che, da un lato, realizza il sogno del balletto e, dall’altro, vede le adulte No Under 40 esibirsi come vere ballerine.

 

Le chiavi della Metodologia ‘Danza Classica No Under 40’

Quella che era iniziata come una bella coincidenza, si è trasformata in una vera missione e visione. Tutto è nato nel 2017, non si parlava ancora del tabù del balletto per le donne over 40. Quando ho incontrato una donna sulla sessantina, Anna, che mi ha confessato il suo grande sogno non realizzato, ho notato nei suoi occhi che il desiderio di essere una ballerina era ancora presente.

Gli anni non erano riusciti a placare questo desiderio e questo mi ha portato a informarmi di più su altre donne dai 40 anni in su come Anna.

 

La mia metodologia è unica perché:

  1. Questo non è un corso generale di danza per adulti. Questi gruppi, alla fine, sono più pieni di giovani che di adulti. In questi, devi conoscere la terminologia del balletto, devi avere una buona esecuzione dei passi, memoria, coordinazione e, se possibile, aver ballato per anni da giovane. Tuttavia, la metodologia che ho creato Danza Classica No Under 40 è assolutamente per chi ha più di 40 anni, ma solo donne con poca o nessuna esperienza. Il mio obiettivo è accompagnarti dai primi passi.
  2. Il difficile diventa facile. I bisogni delle giovani donne sono diversi da quelli di una donna di età superiore ai 40 anni. Mentre una giovane donna vuole seguire lezioni sempre più difficili, vuole mettersi in mostra e competere con gli altri, un’adulta No Under 40 vuole imparare il balletto per soddisfazione personale. L’obiettivo con le mie allieve è che si muovano in sicurezza, con dignità ed eleganza. Per dare la migliore esperienza alle mie followers, ho semplificato la parte difficile del balletto tenendo conto dell’anatomia delle donne, così come delle paure e degli obiettivi da raggiungere.
  3. Aiuta la memoria. Uno dei vantaggi del balletto è che acquisisci memoria, una capacità che si perde nel corso degli anni. Tuttavia, nel balletto attraverso la ripetizione, l’uso della memoria visiva, uditiva, fisica ed emotiva diventiamo eccellenti in termini di ricordo: passi, sequenze, coreografie, repertori. Un ottimo modo per evitare che la tua memoria si deteriori nel corso degli anni mentre impari e ti diverti come una vera ballerina.
  4. Una metodologia di balletto desafiante: la metodologia di ‘Danza Classica No Under 40’ è suddivisa in 3 fasi: Sbarra a terra, Sbarra e Repertorio classico. Ognuna di queste fasi sviluppa qualità diverse nella donna No Under 40. Forza, tonicità, comprensione dei passi, comprensione di come funzionano il balletto e il corpo nel loro insieme. Postura elegante, armonia delle braccia, equilibrio e sicurezza è il lavoro che si ottiene con la sbarra e ovviamente con tutto questo, l’allieva sarà pronta ad apparire e ballare come una vera ballerina No Under 40 grazie al repertorio classico, saprà imparare a muoversi come una protagonista di un famoso balletto: passando da una romantica Giselle a una potente e magnetica Cleopatra regina d’Egitto e a un cigno puro e fragile come Odette del Lago dei cigni.
  5. Salvare il sogno di bambina di diventare una ballerina adulta No Under 40. Per essere una ballerina professionista, il balletto è iniziato in tenera età, quindi ha conosciuto il suo vero amore e scopo nella vita sin dalla tenera età. Purtroppo e per fortuna una ballerina adulta No Under 40 non ha mai potuto ballare da piccola o forse poteva, ma ha dovuto interrompere per dedicarsi ad altro. Salvare quel sogno e avere il desiderio di volerlo realizzare con più di 40, 50 o 60 anni e da zero, non è poco. È un grande passo prima fuori dalla zona di comfort e poi verso un viaggio personale che cambierà la mente, il corpo e la vita di quella ballerina No Under 40, un atto di ispirazione per queste e le nuove generazioni di ballerine No Under 40.

 

La mia missione è che questo sogno venga salvato e realizzato attraverso la mia metodologia di balletto. Avere sfide personali è la cosa migliore che ci possa capitare nella vita per rimuovere le nostre paure e imparare a raggiungere tutti gli obiettivi che ci prefiggiamo.

Se vuoi far parte di questo mondo magico, realizzare il tuo sogno di essere una ballerina adulta e condividere un ambiente di ballerine, è tempo di agire e non fissare date. Il tuo sogno può essere realizzato oggi.

 

Voglio contattare Alina: Questa è la mia occasione!

 

condividilo

Lascia un commento

Potrebbero interessarti...

Blog

Danza Classica No Under 40, la novità di DanzainFiera 2023

Da 17 anni Danzainfiera è un appuntamento a cui non possono mancare professionisti del settore, ballerini, insegnanti, scuole e compagnie legate alla danza, e quando …

Leggi l'articolo →
Blog

3 proposte da fare con la community Danza Classica No Under 40

La mia intenzione è che Danza Classica No Under 40 vada ben oltre le bellissime lezioni che offriamo alle donne over 40 grazie alla metodologia …

Leggi l'articolo →
Blog

Charity Lesson su Zoom – Danza Classica No Under 40

Quest’anno 2023 arriva pieno di novità per continuare a crescere come community, ma anche per fare tutte insieme la differenza. Ecco perché ho deciso di …

Leggi l'articolo →